Ci fu un’idea, quella di mettere insieme un gruppo di persone straordinarie, per capire se potevano divenire qualcosa di più, così che quando sarebbe servito avrebbero combattuto battaglie per l’umanità impossibili“.

Comincia così il trailer di “Avengers: Infinity War”.

Adoro guardare i film dei supereroi, perché infondono tantissima speranza. Sappiamo già che, nonostante tutto quello che potranno vivere e soffrire, per loro andrà a finire tutto bene.

E’ davvero rincuorante, vero?

Ma cosa centra tutto questo con te?

Ognuno di questi fantastici personaggi, oltre ad avere caratteristiche straordinarie, che li rende più forti, più veloci o invisibili, ha anche una delle debolezze più comuni in ogni imprenditore.

In ogni avventura, questi supereroi sono costretti a sfoderare il meglio di sé stessi per poter sopravvivere o sconfiggere il nemico. Ma, a furia di svelare i propri segreti, si espongono ai propri nemici, che li studiano per cercare di sconfiggerli.

Alla fine, arriva il momento in cui i vari Spiderman, Flash, Wonder Woman, Iron Man, ecc, nonostante l’unicità dei loro poteri, non saranno in grado di fare tutto da soli.

IL RISCHIO E’ TROPPO GRANDE ED E’ FONDAMENTALE RESTARE VIVI!

Cosa dovrebbero fare, secondo te, per aumentare le proprie possibilità di vittoria, ogni volta in cui il rischio di saltare definitivamente a gambe per aria diventa troppo grande?

UNIRSI IN UNA SQUADRA CHE RACCHIUDA TUTTI I LORO STRAORDINARI POTERI, CONVOGLIATI IN UN’UNICA DIREZIONE: SCONFIGGERE I CATTIVI!

Forze diversissime che, messe assieme, diventano l’arma più potente del mondo, tenuta insieme dall’incredibile collante della FIDUCIA che provano l’uno per l’altro.

Ovviamente, sentono tutti di essere l’uno superiore all’altro, però in battaglia riconoscono di essere vulnerabili, FALLIBILI e tutt’altro che immortali.

E’ a questo punto che si rendono conto che il rischio di perdere, facendo tutto da soli, è più alto rispetto a sforzarsi di avere più fiducia nei compagni.

Questo ragionamento ti suona familiare?

Quante volte hai pensato anche tu di aver bisogno di aiuto, ma di non trovare nessuno all’altezza del compito?

E allora cerchi di supplire alla solitudine facendo tutto da solo, ma spesso non hai gli strumenti necessari per risolvere tutti gli enigmi.

L’errore è dietro l’angolo. Hai bisogno di aiuto e in fretta!

Prova a pensare cosa succederebbe se, in un momento di difficoltà, Capitan America avesse al suo fianco un Hulk mingherlino, che anziché trasformarsi in un temibile combattente, si rivelasse un normale uomo incazzato.

Sarebbe sufficiente a salvare la vita di Capitan America?

Io direi proprio di no!

Questo è lo stesso rischio che corri TU, ogni santo giorno, quando decidi di assumere nel tuo staff le persone sbagliate.

Chi sei abituato ad assumere?

Il TOP di categoria o un dipendente qualsiasi?

Qualcuno al quale affideresti ciecamente le sorti della tua azienda, o qualcuno al quale dovrai spiegare ogni cosa?

Lo so a cosa stai pensando, non credere.

“Ma a me costa troppo assumere il migliore sulla piazza. Purtroppo, sono costretto ad assumere il primo che mi porta un curriculum che vada più o meno bene per la figura che sto cercando”.

Ma la verità è un’altra e lo sai pure tu, vero?!

PRIMO. Se hai difficoltà a pagare un vero professionista, significa che non guadagni abbastanza per farlo e allora c’è qualcosa in azienda che non funziona. A limitare i tuoi risultati saranno per caso le tue strategie e le persone di cui ti circondi?

Pensaci bene, non crederai anche tu alla favoletta della “crisi”?!

SECONDO. Ti sei mai chiesto quanto risparmieresti in termini di tempo e denaro se assumessi Professionisti con la P maiuscola, ai quali non c’è bisogno di spiegare nulla? Pensa che in un colpo solo otterresti:

  • MAGGIORI GUADAGNI
  • MINORI ROGNE
  • RISPARMIO DI TEMPO
  • UNA TUA CRESCITA PROFESSIONALE DERIVANTE DALL’ESPERIENZA DEI TUOI FUORICLASSE

Ti sembra poco?

Anche un certo Bill Gates una volta disse:

“All’Università non ho passato alcuni esami in diverse occasioni. I miei amici invece si. Ora loro sono ingegneri e lavorano alla Microsoft. Io ne sono proprietario.”

Certo, puoi sempre continuare a far fare ad un tuo collaboratore qualsiasi il lavoro di un ESPERTO DI MARKETING, o puoi chiedere alla tua segretaria di scrivere e inviare email per la vendita, che, invece, dovrebbe studiare e realizzare un COPYWRITER professionista.

Ognuno è sempre LIBERO DI SCEGLIERE nella propria vita cosa fare e quali risultati ottenere e portare a casa.

Ma prendiamo in considerazione l’ipotesi che tu continui sulla difficile strada che hai intrapreso, cercando di supplire come puoi, spesso personalmente, a tutta una serie di figure FONDAMENTALI per la tua azienda e per i tuoi risultati economici.

Ok, il problema qual è?

Se una cosa la sai fare bene, ne sei padrone e ne sei esperto, potrai sicuramente ottenere buoni risultati. Altrimenti, NO!

Se stessimo parlando di “bricolage fai da te”, potrei anche capirti, ma, anche qui, non tutti sono bravi allo stesso modo.

Purtroppo per te, adesso stiamo parlando di BUSINESS, in particolare della TUA azienda.

Perciò, scommetto che vorresti il meglio per te, per il tuo portafoglio e per la tua famiglia, che del tuo lavoro, ne ha estremo bisogno.

E’ facile capire che, se sei stanco di doverti occupare di tutto, di dover mettere becco e attenzione ad ogni passo che si fa in azienda, hai bisogno di un aiuto concreto.

Non credere a chi ti racconta che fare l’imprenditore è sempre stato così e che le cose non possono cambiare e migliorare, perché TI STANNO MENTENDO SPUDORATAMENTE e continueranno a farlo FINO ALLA FINE!

Perché?

Semplice. Perché non hanno un altro modo di gestire i propri problemi e perché, se tu fossi in grado di migliorare e semplificare il tuo lavoro, loro si sentirebbero ENORMEMENTE FRUSTRATI per non essere stati in grado di fare altrettanto.

Ricordati che ti ho promesso di dirti sempre la VERITA’ e non tutte le verità sono facili e belle, nè da dire, nè da ascoltare.

Questa è una di quelle volte in cui non lo è affatto!

ORA è arrivato il momento che ti dica cosa rischi continuando a confondere il tuo ruolo con quello dei tuoi collaboratori, e lo faccio dandoti la mia PERSONALE definizione di IMPRENDITORE:

L’imprenditore è colui che rende possibile la sua idea e lo fa attraverso una serie di strategie utili a raccogliere i fondi e riunire il team più competente possibile, coordinandone l’andamento.

Tutto ciò che credi di dover fare in più è pura FOLLIA.

LO DEVONO FARE GLI ALTRI! Non devi essere un TUTTOLOGO.

Devi tirare le redini di una squadra autonoma e competente che viaggi da sola. Se ne sa più di te, meglio ancora!

Fatto questo, avrai il tempo di goderti i soldi provenienti dal tuo business, mentre partorisci altre idee, sicuro che ciò che hai creato avrà la forza di stare in piedi con o senza di te.

Per farti degli esempi concreti, hai pensato a chi dovrà studiare il tuo BRAND?

Ti sei unito ad un professionista che possa studiare il tuo POSIZIONAMENTO, in modo che possa renderti unico e con poca concorrenza?

Da questo dipenderà TUTTA la strategia comunicativa che dovrai studiare a tavolino e approntare MOLTO, MA MOLTO PRIMA di affittare il locale e aprire la serranda.

Non elemosinare su questo, perché è proprio qui che pianterai il seme del successo o del fallimento della tua idea.

IL MARKETING E’ CIO’ CHE TI OCCORRE PER PREPARARE IL MERCATO, NON SERVE A RINCORRERE RISULTATI CASUALI!

Ogni collaboratore che assumerai, dovrà soddisfare tutti i requisiti necessari perché porti valore al tuo lavoro e ti liberi da controlli eccessivi e incombenze che non ti spettano.

E riusciranno a farlo solo se saranno ESPERTI nel loro settore e se riuscirai a motivarli nel modo corretto.

Un conto è essere informati su cosa fanno i tuoi collaboratori e un altro conto è che la tua azienda segua una direzione sbagliata, perché ti sostituisci a loro e alle loro competenze.

Mi raccomando, non cadere in questa trappola!

Se ciò accadrà, i tuoi risultati peggioreranno.

Per VENDERE, OFFRIRE O PRESENTARSI sul mercato, devi fare MARKETING e lo devi fare in azienda!

Devi avere il tuo consulente strategico che ti affianchi nel curare questo aspetto.

Fai attenzione. Con “affianchi”, intendo che dovete lavorare in team, in modo che lui possa spiegarti le sue tecniche e tu possa passargli i concetti fondamentali della tua azienda.

Ebbene si, anche se sei una piccola azienda con pochi dipendenti, non puoi esimerti dal comprendere che il marketing va fatto BENE e SEMPRE.

Devi accrescere le tue competenze formandoti, ascoltando chi ne sa più di te e dedicando del tempo a capire cosa BISOGNA SAPER FARE OGGI per gestire un’azienda che vada a gonfie vele.

Io lo capisco che sei tu a metterci i soldi e che è il tuo “culo” a rischiare più di tutti, MA, non puoi comunque salvaguardare i tuoi interessi, senza accrescere le tue competenze.

Devi essere capace di capire se un copywriter ha scritto un pezzo davvero in grado di vendere, se la tua segretaria ha inserito i dati nel modo giusto o se il tuo magazziniere riesce a tenere realmente la situazione sotto controllo.

Molte cose le avrai imparate già da tempo con l’esperienza, ma tutto ciò che di NUOVO dovrai utilizzare, devi ancora acquisirlo.

Se anche tu sei stanco di combattere contro fantasmi invisibili che ti tengono sveglio

unisciti alla SQUADRA DI SUPEREROI pronta a combattere ogni genere di mostro!

Indossa il mantello e andiamo!

CLICCA QUI  per scoprire cosa posso fare per la tua azienda.

Buon marketing

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.