Siamo arrivati a settembre e dopo una lunga pausa estiva, è finalmente giunto il momento delle reiscrizioni nella tua palestra.

Ma ti sei mai messo nei panni dei tuoi possibili clienti?

Secondo te, quale struttura sceglieranno, la tua o quella di qualcun altro?

Sai cosa cercano veramente?

Dal di fuori sembra una scelta semplice, ma in realtà non lo è poi così tanto.

Ti prego, non dirmi che anche la tua azienda soffre della stessa malattia che affligge il 90% delle altre strutture?!

A cosa mi riferisco?

Al fatto che:
– il palinsesto dei corsi, tranne qualche rara eccezione, è uguale per tutte le strutture
– le segretarie sono tutte poco preparate sui tecnicismi e non sempre sorridenti
– in tutte le sale attrezzi sono presenti istruttori mediamente distratti

Ti sembra una descrizione sufficientemente veritiera?

Credo proprio di si (anche se con le dovute eccezioni, ovviamente).

Il settore del fitness, oggi, è diventato totalmente indifferenziato. Più o meno tutte le palestre offrono il medesimo servizio.

Per fortuna, a contrastare questa situazione, esiste la figura “mitologica” del Personal Trainer, “mezzo uomo e mezzo esperto”, che ti aiuta a raggiungere risultati molto superiori alla media.

In sostanza, se ti alleni da solo, otterrai risultati meno evidenti per vari motivi, tra cui:

  Non hai le competenze necessarie per svolgere gli esercizi nel modo giusto.
  Non hai quasi mai la motivazione sufficiente per superare costantemente i tuoi limiti e, quindi, avrai difficoltà nel progredire.
  Non hai la possibilità di vedere e correggere i tuoi errori in tempo reale.

Ovviamente questi sono solo alcuni dei motivi.

Ho fatto mille prove su me stesso, con e senza Personal, e posso garantirti che i risultati sono enormemente differenti. Ti prego di credermi.

Nascono ogni giorno molteplici discipline che fondono competenze prese da balli, addestramenti militari e altre contaminazioni. Poi ci sono i grandi classici come lo Yoga, il Pilates, ecc.

Se sono un titolare di una palestra, come faccio allora ad affermarmi in tutto questo marasma di novità miste a semplificazioni di genere?

Intanto ti consiglio di raccogliere più CORAGGIO possibile, perché la scalata verso il successo è sempre ripida e ricca di sudore, errori e soprattutto RINUNCE.

Vai costantemente alla ricerca delle INFORMAZIONI giuste. Interfacciati sempre con esperti di ogni materia, ascoltandoli e facendo tuoi i loro segreti, senza peccare di presunzione.

D’altra parte, non sei uno stratega, ma il titolare di un’azienda che vuole e DEVE crescere a tutti i costi!

Fatto ciò, cominciamo proprio con la prima rinuncia.

Smettila di voler far tutto!

Rinuncia alla maggior parte delle attività che fanno anche gli altri e focalizzati su uno specifico segmento.

Ed è qui che ti serve il coraggio di cui parlavo, perché è molto difficile intraprendere percorsi meno ovvi, meno battuti e conosciuti.

Ma d’altronde, gli eroi, non hanno fatto sempre la differenza?!

Certo! Altrimenti non li chiameremmo così!

Ci sono fin troppe strutture senza la benché minima identità, che andrebbero completamente riviste.

La “LEGGE DELLE LEADERSHIP” dice: “E’ meglio essere i primi che meglio degli altri”.

Ciò significa che per te imprenditore sarà IMPOSSIBILE (ripeti con me… IM PO SSI BI LE) far cambiare nella mente delle persone l’idea che quella determinata attività la svolgi meglio degli altri, soprattutto se gli altri sono arrivati prima di te.

A meno che tu non sei OGGETTIVAMENTE la struttura più grande, più bella, più fornita, più competente tra tutte quelle sul mercato, se non ti differenzi avrai perso prima ancora di aprire!

La parte più avvincente di tutta questa storia è che ogni imprenditore è padrone delle proprie idee, è fautore delle proprie scelte e disegna i propri risultati.

Bella responsabilità, vero?!

Certo è che, se muovi i passi giusti, potrai fare la differenza, quella vera.

Il rischio, d’altra parte, quale potrebbe essere?

Fallire, ovvio!

E allora smetti di aver paura, perché quello che leggerai è un modo incredibile per portare la tua struttura di fitness in vetta al mercato!

Hai mai sentito parlare di BRANDING POSITIONING o POSIZIONAMENTO DI MARCA?

Probabilmente tu ancora non lo sai, ma queste due paroline saranno la tua nuova “arma segreta”!

Tranquillo, non ti trasformerò nel “Kim Jong-un italiano”!

Entriamo nel dettaglio, quindi, e parliamo di POSIZIONAMENTO.

Il tutto inizia con un prodotto, una merce, un servizio, un’azienda o persino con una persona. Non è tanto ciò che fai a questo prodotto per renderlo unico, quanto ciò che fai alla mente del tuo potenziale cliente, in modo che registri ciò che offri in maniera indelebile, continuando nel tempo a preferirti agli altri.

In sostanza, il Posizionamento è il modo in cui un prodotto trova collocazione nella mente del potenziale consumatore.

D’altronde, quello che di cui hai bisogno è essere ricordato da tutti.

La PRIMA REGOLA DEL POSIZIONAMENTO E’:

Fallo per primo!

In un mercato sovraffollato, l’unica chance che hai è quella di ritagliarti un tuo spazio ben protetto, nel quale operare al massimo delle tue potenzialità, in modo da diventare INATTACCABILE!

In altre parole, per fare il colpo grosso hai bisogno di essere molto SELETTIVO, concentrarti su obiettivi ristretti, praticando una netta e decisa SEGMENTAZIONE.

Ora potresti pensare che nel tuo settore, qualsiasi esso sia, non potrai mai essere il primo a fare qualcosa perché è stato già realizzato tutto. Le idee che ti vengono in mente sono tutte già viste.

Ok, hai ragione, ma se non puoi più essere il primo in una categoria, allora non ti rimane altro che crearne una nuova, in cui sarai il primo ad entrare. Con un po’ di sforzo ed impegno, potrai attuare questa che è la SECONDA IDEA DI POSIZIONAMENTO PIU’ POTENTE!

Come puoi riuscirci?

Lavora di più e meglio sul tuo Modello di Business, che altro non è che la fotografia della tua azienda, che, se fatta per bene, ti consentirà di guadagnare più soldi.

Prova a ragionare su:

  rivedere la tua idea
  scegliere di focalizzarti di più su un segmento di clientela specifico
  creare una piccola innovazione sui metodi di guadagno che hai pensato
  lavorare sulla ricerca di partner che ti siano più utili
  strutturare sistemi di abbonamento e fidelizzazione efficaci e all’avanguardia
  cambiare delle dinamiche all’interno della tua azienda

Questi step ti aiuteranno a trovare un’idea differenziante che ti assicuri la leadership in un nuovo segmento. D’altronde, se ci pensi un attimo, non fu mica IBM ad inventare il computer. Lo fece l’azienda Sperry-Rand (che non conosce nessuno), ma IBM fu la prima azienda che costruì una posizione per i pc nella mente della gente.

Inizi a capire che per ottenere il successo devi fare molto di più che offrire solo un buon servizio ed un’ottima qualità?

Ovviamente, nelle aziende queste qualità devono esserci, così come anche la cortesia, l’attenzione verso il cliente ed un minimo di contenuti di valore da trasferirgli.

Ma ciò non basta, se, da titolare attento e competente, vuoi diventare la migliore palestra della città e perché no, anche della provincia. (Occhio, che se seguirai alla lettera i miei consigli, pochi in Italia riusciranno ad eguagliarti)

Questo per 2 motivi ben precisi:

  Il primo è che, tranne qualche eccezione, LA QUALITA’ E LA CORTESIA LE SI TROVANO UN PO’ OVUNQUE. Ora, lo so che starai pensando che non è vero, ma posso assicurarti che, notoriamente, non è facile valutare il livello REALE del servizio offerto, in quanto ogni persona si costruisce una sua immagine MOLTO soggettiva che non è per forza corrispondente alla verità.
  Il secondo motivo, quello FONDAMENTALE, è che in realtà LE PERSONE CERCANO TUTT’ALTRO rispetto a ciò che tu credi essere la cosa più importante per loro.

Te la rispiego: il cliente non cerca più solo qualità e cortesia, perché le da già per scontate!

E, se credi di fare la differenza solo con questi strumenti, farai un profondo buco nell’acqua.

Il cliente cerca SEMPRE e PRIMA DI OGNI ALTRA COSA, di risolvere un SUO problema (troppa pancia, schiena dolorante, gambe secche, glutei mosci, postura sbagliata, ecc. ), che se ne renda conto o meno.

Ora, tutte le palestre nascono ed esistono per lo stesso IDENTICO motivo. Quindi, non è più sufficiente dire che hai gli istruttori più preparati o che la tua struttura è la più bella, perché, ammesso che sia vero ciò che dici… RULLO DI TAMBURI….

LO DITE TUTTIIIIIIIIIIIIIIIII !!!!!

Facendo un’attenta analisi, mi sono reso conto che sono davvero poche, pochissime in realtà, quelle strutture che hanno una specifica IDENTITA’, che possa farle emergere dal “rumore di fondo” di tutte le altre palestre.

Cosa DEVE fare quindi una palestra che decide di aprire le porte per diventare la prima in classifica?

  DEVE avere un titolare pronto a rifare e rivedere ogni cosa!
  DEVE stabilire primati!
•  DEVE stupire!
  DEVE risolvere problemi specifici!
  DEVE pretendere il massimo da ogni dipendente e collaboratore!
  DEVE fare in modo che tutti parlino di lei!
  DEVE investire in formazione!
  DEVE investire nel marketing giusto!
  DEVE diventare unica nel suo genere!
  DEVE costruire ininterrottamente elementi differenti rispetto alla concorrenza!

La conseguenza naturale di queste azioni contribuisce a renderla un vero e proprio BRAND.
Vuoi un esempio per capire meglio il perché di tutto questo impegno enorme?

Ti accontento.

Se nasci con una difficoltà motoria importante, dovrai fare le cose con più o meno impegno rispetto a chi è più fortunato di te?

MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO di più, ovviamente.

Ciò non significa che non vincerai o che non salirai su un podio o che non potrai vivere un’esistenza ugualmente straordinaria. Ma significa solo che, per ottenere lo stesso risultato di chi è più fortunato di te, hai bisogno di fare di più e meglio!

Nella maggior parte dei casi, nonostante sai di essere in deficit per un numero indefinito di condizioni, ti muovi come se non dovessi colmare nessun divario tra te e gli altri.

Quindi operi con meno strumenti, credendo di poter ottenere risultati superiori alla concorrenza.

Chiarita questa dura, ma necessaria verità, CORRI A LEGGERE LA SECONDA PARTE di questo articolo, entrerò nel dettaglio delle strategie da seguire perché la tua azienda possa diventare differente e più competitiva.

Intanto ti auguro buon allenamento.

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.